Termini e Condizioni

Denominazione: BETA obchodní společnost s.r.o.
Sede: Křižanská 1, Liberec XXII – Horní Suchá, 460 10 Czech Republic
IČ/codice fiscale: CZ 25407457
Iscritta al: C 15917 vedená u Krajského soudu v Ústí nad Labem
Telefono: +420 775 059 643 / +420 732 766 278
E-mail: yuuki@yuuki.cz, yuuki@email.cz

Il venditore si impegna a reagire tempestivamente a ogni comunicazione scritta o elettronica dell’acquirente, al massimo entro due giorni lavorativi.

2. Informazioni

Informazioni sulla merce e sui prezzi indicati dal venditore sono vincolanti, fatti salvi gli evidenti errori. Indicati prezzi si intendono comprensivi di tutte le imposte (ad esempio l‘IVA) e tasse applicabili, eccetto le spese di consegna.

Informazioni sulle modalità di pagamento accettate sono indicate qui. Il venditore non richiede alcune tasse derivanti dalla modalità di pagamento scelta. Il venditore è obbligato a emettere risp. rilasciare lo scontrino fiscale all’acquirente. Contemporaneamete è obbligato a registrare il corrispettivo in via telematica presso l’Agenzia delle Entrate; in caso di mancanza di connettività entro e non oltre 48 ore.

Per l’accettazione della proposta non si intende un’accettazione della proposta contenente clausole aggiuntive o variazioni.

La conferma del contenuto del contratto avvenuta in una qualsiasi forma diversa dalla scritta, che presenta variazioni dal contenuto del contratto realmente pattuito, non ha effetti giuridici.

La ricezione di un adempimento non richiesto da parte dell’acquirente non costituisce l’accettazione della proposta.

Le fotografie riportate sul sito corrispondono alla merce venduta.

Il venditore pubblica online le istruzioni sull’uso, relative soprattutto ai grandi apparecchi.

3. Consegna della merce

Il venditore consegna all’acquirente la merce completa, entro e non oltre 5 giorni dalla conferma dell’ordine, se non indicato diversamente nello specifico articolo. Se l’articolo riporta la scritta „disponibile a magazzino“, il venditore spedisce l’articolo entro e non oltre tre giorni lavorativi. L’acquirente è obbligato ad accettare la merce e provvedere al pagamento. Si consiglia all’acquirente di controllare la merce immediatamente alla consegna o al più presto possibile.

Il venditore invia all’acquirente i relativi documenti, soprattutto la fattura/ricevuta fiscale, dichiarazioni e certificati, immediatamente dopo la consegna, al massimo entro due giorni dalla consegna della merce all‘acquirente.

A richiesta dell’acquirente, il venditore gli inoltra una conferma in forma scritta specificandovi l’estensione e durata dei suoi obblighi derivanti dall’eventuale inadempimento ed inoltre il modo in cui l’acquirente potrà avvalersi dei diritti derivanti dall’inadempimento.

Prezzo e modalità di consegna (informazioni da scaricare qui)

In caso il venditore non rispetta il termine della consegna o invio della merce, fa pervenire la merce gratuitamente all’acquirente offrendo a quest‘ultimo uno sconto sul prezzo d‘acquisto pari al 5 %. Altri diritti dell’acquirente non ne sono pregiudicati.

In caso l’acquirente non preleva la merce nel termine stabilito non adempiendo al suo obbligo, è obbligato a pagare al venditore i costi relativi al magazzinaggio pari a 10,- Kč per ogni giorno di ritardo, comunque al massimo il totale di 300,- Kč. Il venditore è autorizzato, dopo aver avvertito l’acquirente in modo verificabile via e-mail e di aver concesso a quest‘ultimo un nuovo termine adeguato per il prelievo della merce, di vendere la merce opportunamente. Inoltre, il venditore è autorizzato di detrarre, nella misura strettamente necessaria, i costi relativi allo stoccaggio e alla fornitura rivelatasi inutile per la mancata cooperazione da parte dell’acquirente, dai proventi della vendita.

4. Annullamento dell’ordine e recesso dal contratto

L’acquirente ha la facoltà di recedere dal contratto entro 30 giorni dalla consegna della merce o dell’ultima parte della fornitura, a prescindere dalla modalità di consegna o del pagamento. L’indicato termine consente all’acquirente di esaminare in maniera adeguata le caratteristiche, proprietà e funzionalità della merce in oggetto.

L’acquirente è contemporaneamente autorizzato a recedere dal contratto in qualsiasi momento prima della consegna della merce.

L’acquirente invia o consegna al venditore la lettera di recesso dal contratto entro il termine di 30 giorni. L’acquirente non è tenuto a indicare il motivo per il quale recede dal contratto. Per facilitare la comunicazione, è opportuno indicare nella lettera di recesso la data di acquisto oppure il n° del contratto/ricevuta fiscale, collegamento bancario e modalità di restituzione scelta.

Il venditore è obbligato a rimborsare all’acquirente la somma che copre pienamente il prezzo della merce e i costi sostenuti alla sua consegna, entro 14 giorni dal recesso dal contratto, nella stessa modalità di pagamento scelta e effettuata prima dall’acquirente. In caso il venditore abbia offerto diverse varianti nel quadro della determinata consegna della merce, è tenuto a rimborsare quella più economica all’acquirente. L’acquirente è obbligato a inviare o consegnare al venditore la merce acquistata entro e non oltre lo stesso termine. La merce dovrebbe essere restituita (non spedita in contrassegno) integra , possibilmente nella confezione originale, non dovrebbe presentare segni di usura o danneggiamento. Le spese di restituzione della merce sono a carico dell’acquirente.

In caso l’acquirente restituisce la merce di persona nella sede operativa del venditore, quest’ultimo procede al rimborso degli importi sopraindicati a favore dell’acquirente entro 7 giorni dalla data di recesso dal contratto.

In caso la merce risulta danneggiata per il mancanto adempimento degli obblighi dell’acquirente, il venditore è autorizzato di avvalersi, nei confronti dell’acquirente, del diritto al risarcimento derivante dalla perdita di valore della merce e detrarre la rispettiva somma dall’importo di rimborso.

Eccezioni: il diritto di recesso dal contratto non può essere esercitato relativamente ai contratti di fornitura del contenuto digitale, se non fornito su un supporto analogo risp. „fisico“, o ai contratti di prestazione dei servizi, a condizione che, in entrambi i casi , l’adempimento sia già stato eseguito con il previo ed esplicito consenso dell’acquirente prima della scadenza del termine per il recesso dal contratto; inoltre ai contratti di fornitura dei servizi o beni (incluse bevande alcoliche), il cui prezzo è legato a fluttuazioni dei tassi del mercato finanziario, non controllabili dal venditore; ai contratti di fornitura dei beni adeguati alle esigenze del consumatore o personalizzati, e ai contratti di fornitura dei beni risp. prodotti soggetti a rapido deterioramento, dei prodotti divenuti irrecuperabili perchè miscelati con gli altri, o dei prodotti estratti dalla confezione originale che non possono essere restituiti per ragioni igieniche o legate alla salute; ai contratti di fornitura dei prodotti/registrazioni audio-video o dei programmi o software sigillati, se aperta la loro confezione originale dall’acquirente; ai contratti di fornitura dei giornali, riviste o altri periodici; ai contratti dei servizi relativi all’alloggio, al trasporto, alla ristorazione o al tempo libero quando è previsto un periodo determinato per la fornitura, oppure ai contratti stipulati sulla base dell’asta pubblica conformemente alla legge che disciplina tale procedura.

Modello/modulo online del recesso dal contratto disponibile qui.

Eventualità: Il venditore fornisce al consumatore istruzioni tipo sul recesso (disponibile nei documenti).

5. Diritti e obblighi derivanti dall’adempimento non conforme

Qualità alla consegna

Se la merce consegnata presenta le carenze o non conformità (ad esempio, non ha le caratteristiche pattuite oppure ragionevolmente attese, non è idonea allo scopo previsto o allo scopo pattuito, non è completa, non è conforme quanto alla quantità, alla misura o al peso, oppure la sua qualità non soddisfa i requisiti di legge o parametri contrattuali o precontrattuali), si tratta dei vizi, dei quali è responsabile il venditore.

Entro due anni dalla consegna della merce, l’acquirente può esercitare il diritto al reclamo nei confronti del venditore, richiedendo, a seconda della sua preferenza, l‘eliminazione gratuita del difetto oppure l‘adeguato sconto sul prezzo; inoltre, potrà avvalersi del diritto - comunque se non risulta sproporzionato, tenuto conto del carattere del vizio (soprattutto nel caso ove non è possibile eliminare il vizio senza l’inutile ritardo), alla consegna di un nuovo prodotto privo dei vizi oppure alla consegna di un nuovo componente privo dei vizi, in caso il vizio si limita solo ad un determinato componente.

Se la riparazione o sostituzione risultano impossibili, l’acquirente potrà avvalersi del recesso dal contratto richiedendo il rimborso dell’intera somma pagata nel momento dell‘acquisto.

In caso il vizio viene scoperto entro sei mesi dalla consegna della merce, si presuppone che il prodotto fosse già difettoso alla consegna.

Il venditore non è obbligato a soddisfare l‘esigenza dell’acquirente se comprova, che l’acquirente stesso abbia saputo del vizio della merce ancora prima della sua consegna, oppure che tale vizio abbia procurato l’acquirente stesso.

Quanto alla vendita della merce usata, il venditore non è responsabile dei vizi che corrispondono alla misura dell’utilizzo finora avvenuto o all’usura. Quanto ai prodotti venduti ad un prezzo inferiore, il venditore non è responsabile del vizio, per il quale è stato determinato il prezzo inferiore. In tal caso l‘acquirente, invece di avvalersi della sostituzione, ha diritto di ottenere un adeguato sconto.

Diritti legali relativi ai vizi

Il venditore è responsabile dei vizi o difetti originatisi dopo la consegna, durante il periodo di garanzia di 24 mesi, oppure entro la data di scadenza indicata nella pubblicità, sulla confezione del prodotto oppure nelle istruzioni sull’uso allegate.

Entro questo termine l’acquirente potrà esercitare il diritto di reclamo e richiedere, a propria discrezione, in merito di un difetto che costituisce la significativa inadempienza risp. violazione del contratto (a prescindere dal fatto che sia un vizio riparabile o meno):

  • eliminazione del vizio mediante la consegna di un nuovo prodotto privo dei vizi oppure mediante la consegna del componente mancante;
  • eliminazione gratuita del vizio mediante la riparazione;
  • un adeguato sconto sul prezzo d’acquisto, oppure
  • restituzione dell’importo del prezzo d’acquisto sulla base del recesso dal contratto.

Per una significativa inadempienza risp. violazione del contratto si intende l’inadempienza della quale la parte inadempiente abbia già saputo nel momento della stipulazione del contratto, oppure abbia dovuto sapere, che la controparte non avrebbe concluso il contratto se dovesse prevedere quest’inadempienza.

Quanto al vizio che costituisce un’inadempienza non significativa del contratto (a prescindere dal fatto che sia un vizio riparabile o meno), l’acquirente ha diritto all’eliminazione del vizio oppure ad un adeguato sconto sul prezzo d’acquisto.

Se un vizio riparabile si presenta ripetutamente pure dopo la riparazione (il terzo reclamo per lo stesso difetto oppure il quarto reclamo per difetti differenti), oppure la merce presenta il numero elevato di difetti (almeno tre difetti contemporaneamente), l’acquirente potrà esercitare il diritto allo sconto sul prezzo d’acquisto, alla sostituzione della merce oppure al recesso dal contratto.

Il venditore non è responsabile dei vizi o difetti generati da una normale usura o dalla mancata osservanza delle istruzioni sull‘uso.

Per gli articoli selezionati, il venditore si impegna a offrire all‘acquirente una garanzia contrattuale estesa.

Per gli articoli selezionati, con il prezzo superiore a 3000 Kč, il venditore si impegna a concedere all’acquirente gratuitamente una garanzia contrattuale estesa di una durata minima di 36 mesi.

6. Risoluzione dei reclami

L’acquirente è tenuto ad esercitare il diritto di reclamo presso il venditore o presso la persona incaricata della riparazione senza alcun indugio dal momento della scoperta delle non conformità. Se procede in forma scritta o elettronica, dovrebbe indicare i suoi dati di contatto, descrizione del difetto e la modalità richiesta di evasione del reclamo. Modulo da scaricare qui.

L’acquirente è obbligato a informare il venditore nel momento della contestazione del difetto oppure immediatamente dopo tale contestazione, in ogni caso senza alcun indugio, quale è la sua scelta in riguardo del diritto da applicare. È possibile modificare tale scelta senza il consenso del venditore solo se l’acquirente aveva richiesto la riparazione di un difetto che si era rilevato irreparabile.

In caso l’acquirente non applica il diritto derivante da una significativa inadempienza del contratto in termine, vengono applicati i diritti validi in caso di una insignificativa inadempienza del contratto.

L’acquirente è obbligato a comprovare l’acquisto della merce (possibilmente tramite lo scontrino/ricevuta fiscale comprovante l‘acquisto). Il termine previsto per l’evasione del reclamo decorre dal momento della consegna/recapito della merce al venditore oppure al luogo previsto all’esecuzione della riparazione. Ai fini del trasporto, la merce dovrebbe essere confezionata o imballata adeguatamente per evitare il danneggiamento durante il trasporto, dovrebbe essere pulita e completa.

Il venditore è obbligato a decidere sul reclamo, senza alcun indugio e non oltre tre giorni lavorativi, ed eventualmente stabilire, che la decisione richiede una valutazione dallo specialista e informare successivamente l’acquirente sulla necessità di questa valutazione specifica nel termine previsto. Il venditore procede all’evasione del reclamo compresa l’eliminazione del vizio senza alcun indugio e non oltre 14 giorni dalla sua contestazione, se non abbia concordato per iscritto un termine più lungo con l’acquirente. Decorso tale termine, l’acquirente avrà gli stessi diritti derivanti da una significativa inadempienza del contratto.

In caso il venditore rifiuta di eliminare il vizio del prodotto, l’acquirente potrà esigere un adeguato sconto sul prezzo oppure potrà recedere dal contratto.

La garanzia viene prolungata per il periodo trascorso dal momento della contestazione del reclamo fino alla sua evasione, oppure fino alla data del dovuto ritiro del prodotto da parte dell’acquirente. Se viene effettuata la sostituzione della merce o di un suo componente, viene applicata la responsabilità del venditore come nel caso dell’acquisto della nuova merce o del suo nuovo componente.

Se non è consentito all’acquirente di seguire lo stato dell’evasione del reclamo online, il venditore si impegna a informarne l’acquirente secondo le sue esigenze, via e-mail o con il messaggio SMS.

In caso di un reclamo giustificato, all’acquirente spetta il rimborso dei rispettivi costi sostenuti.

Il venditore si impegna a risolvere il reclamo dei prodotti di prima necessità (carrozzina, dispositivi medici, ecc.) inclusa l’eliminazione del vizio senza alcun indugio e non oltre 14 giorni dalla contestazione del reclamo, se non abbia concordato per iscritto un termine più lungo con l‘acquirente. In alternativa, per la durata dell’evasione del reclamo potrà fornire all’acquirente un prodotto in sostituzione.

7. Protezione dei dati personali

L’acquirente esprime il suo consenso al trattamento e conservazione dei suoi dati personali da parte del venditore, in conformità alla legge sulla tutela dei dati personali (n° 101/2000 G.U.) per finalità di adempimento dell’oggetto del contratto. L’acquirente ha diritto di essere informato relativamente alla natura e carattere dei suoi dati personali registrati dal venditore, ed è autorizzato a modificare questi dati, eventualmente a revocare il consenso al loro trattamento. La sorveglianza alla protezione dei dati personale viene eseguita dall’Ufficio per la tutela dei dati personali.

Il venditore si impegna a non cedere i dati personali dell’acquirente ai terzi, se non al vettore contrattuale per finalità di consegna della merce.

Il venditore consente di effettuare l’acquisto senza la registrazione, fermo restando di utilizzare i dati degli acquirenti non registrati esclusivamente per finalità di adempimento dell’oggetto del contratto, e in nessun caso per finalità di marketing o commercio.

Il venditore è autorizzato a inviare all’acquirente le proprie comunicazioni commerciali solo se richieste espressamente da parte dell’acquirente, e solo fino a quando l’acquirente non comunica al venditore la volontà di interrompere l’invio.

L’acquirente può effettuare tale comunicazione sull’indirizzo elettronico, acquisito relativamente all’adempienza del contratto, senza di dover sostenere un qualsiasi costo a proposito.

8. Risoluzione delle controversie

Per le controversie tra il venditore e l’acquirente sono competenti i tribunali ordinari /civili/.

L’acquirente, ovvero il consumatore, ha diritto alla risoluzione extragiudiziale delle controversie derivanti dal contratto d’acquisto o dal contratto di prestazione di servizi, ai sensi della legge n° 634/1992 G.U., sulla tutela del consumatore. L’ente autorizzato e competente in materia della risoluzione extragiudiziale delle controversie, è Česká obchodní inspekce - Ispettorato del Commercio della Repubblica Ceca. Informazioni dettaglianti sono disponibili sul sito www.coi.cz.

La risoluzione extragiudiziale della controversia del consumatore viene avviata esclusivamente su domanda del consumatore, e solo nel caso in cui non è stato possibile risolvere la controversia direttamente con il venditore. La domanda dovrà essere presentata non oltre 1 anno dalla data in cui il consumatore ha per la prima volta esercitato il suo diritto, oggetto della controversia, nei confronti del venditore.

Il consumatore ha diritto di far avviare la procedura della risoluzione extragiudiziale della controversia online tramite la piattaforma ODR disponibile sul sito ec.europa.eu/consumers/odr/. L’acquirente potrà pure consultare i suoi diritti del consumatore rivolgendosi al soggetto di pubblica utilità - dTest, o.p.s. sul sito www.dtest.cz/poradna(consulenza) oppure al telefono 299 149 009.

Il venditore si impegna ad adoperarsi in via prioritaria per raggiungere una composizione della controversia nell’ambito della risoluzione extragiudiziale delle controversie, a condizione, che l’acquirente non la rifiuta. La risoluzione extragiudiziale delle controversie potrà essere eseguita pure mediante il servizio VašeStížnosti.cz sul sito www.vasestiznosti.cz /Vostri reclami/.

Questo procedimento non è una mediazione ai sensi della legge n° 202/2012 G.U., sulla mediazione, e successive modifiche, nemmeno un procedimento arbitrale ai sensi della legge n° 216/1994 G.U., sui procedimenti arbitrali e sull’esecuzione delle sentenze arbitrali, e successive modifiche; adottando questo procedimento non è compromesso il diritto delle parti di rivolgersi all’Ispettorato del Commercio della Repubblica Ceca o al tribunale.

Per la durata della procedura della risoluzione extragiudiziale della controversia non decorrono e non iniziano a decorrere termini di prescrizione e di preclusione secondo il Codice Civile, finché una delle parti in controversia non abbia espressamente rifiutato di proseguire nelle trattative.

Il venditore si impegna, nel caso dell’approvazione da parte dell’acquirente, ad adoperarsi per conformarsi alla decisione consigliata da parte dell‘ente dTest.

La vigilanza relativa all’osservazione degli obblighi, ai sensi della legge n° 634/1992 G.U., sulla tutela del consumatore, e successive modifiche, viene eseguita dall’Ispettorato del Commercio della Repubblica Ceca - Česká obchodní inspekce (www.coi.cz).

9. Altro (punto non valutato delle condizioni commerciali)

Ai fini dell’interpretazione dei presenti termini e condizioni commerciali, per l’acquirente si intende il consumatore, quindi colui che, a differenza del venditore, nella stipulazione e nell’adempienza del contratto, non agisce nel quadro della sua attività imprenditoriale nemmeno nel quadro della sua attività professionale svolta.

Ai fini dell’interpretazione dei presenti termini e condizioni commerciali, per il venditore si intende l’imprenditore, che a differenza dell’acquirente, nella stipulazione e nell’adempienza del contratto, agisce nel quadro della sua attività imprenditoriale oppure nel quadro della sua attività professionale svolta.

Altri affari ivi non indicati sono disciplinati dal Codice Civile (n° 89/2012 G.U.), dalla legge sulla tutela del consumatore (n° 634/1992 G.U.) e dalle altre disposizioni legali e successive modificazioni.

Il contratto e problematiche connesse sono disciplinati dalla legge della Repubblica Ceca.

Sono escluse modifiche delle condizioni commerciali se non approvate di comune accordo e se non riportate in forma scritta.

Le presenti condizioni commerciali sono efficaci a partire dal 1° gennaio 2014.